Social Taxonomy: una nuova normativa per il futuro che verrà (molto presto)

11 Ott 2022
18:00 - 19:00
Webinar

Aiaf e Mazars si propongono di presentare le tematiche sociali della normativa sul reporting di sostenibilità aziendale (CSRD), del regolamento Sfdr relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari e dei nuovi standard di reporting sulla sostenibilità della Commissione europea (ESRS), sia agli imprenditori che già sono informati delle evoluzioni future sia a quelli che tuttora ne sono inconsapevoli.

PROGRAMMA

18.00   Saluto istituzionale

Davide Grignani Presidente AIAF

Andrea Gasperini, AIAF Responsabile Sostenibilità e Osservatorio ESG

Gli obiettivi della Platform on Sustainable Finance: Final Report on Social Taxonomy

Obiettivo della tassonomia sociale è quello di stabilire con chiarezza cosa costituisce un investimento sociale e quali attività economiche possono essere considerate socialmente sostenibili, così come è stato fatto con gli investimenti ambientali.

Lo sviluppo di una tassonomia sociale rappresenta, quindi, un ulteriore importante passo per promuovere il rispetto dei diritti umani e migliori condizioni di lavoro, che accompagnerà la transizione net-zero per far sì che sia una giusta transizione. Gli obiettivi della tassonomia sociale sono principalmente tre:

  • Lavoro dignitoso in tutta la catena del valore
  • Standard di vita adeguati e benessere per gli utilizzatori finali
  • Comunità e società sostenibili e inclusive

 

L’Unione Europea ribadisce anche per la tassonomia sociale il principio già espresso per la tassonomia ambientale del non nuocere in modo significativo (do no significant harm): perseguire uno degli obiettivi della tassonomia sociale non deve compromettere gli altri.

Francesca Bitozzi, Partner Mazars in Italia

Silvia Carrara, Partner Mazars in Italia, Socio AIAF

Capire la spinta normativa della Tassonomia

L’attuale fase dell’economia mondiale, nonché gli scandali finanziari che l’hanno alimentata, hanno evidenziato un gap informativo tra il sistema privato e la società civile. Le aziende sono soggette a crescenti sollecitazioni da parte dei propri stakeholder a rendicontare con maggiore trasparenza il proprio operato al di là della performance economico-finanziaria. La rendicontazione non finanziaria è lo strumento di monitoraggio, di rendicontazione e di comunicazione del processo di gestione responsabile intrapreso dall’organizzazione che tende a rendere visibili le performance ambientali, sociali, ed economiche dell’impresa.

 

19.00   Conclusioni

Davide Grignani, Presidente AIAF

Cosa dice il regolamento dell’UE per finanziare la crescita sostenibile nel nostro Paese? Da chi sarà completato il quadro per la nuova rendicontazione di sostenibilità ma, soprattutto, quando? Scopri gli obiettivi della sostenibilità sociale, economia e ambientale che impatteranno la nostra quotidianità nel prossimo futuro.

11 Ott 2022
18:00 - 19:00
Webinar
Nome
In possesso di un certificato AIAF
Partecipazione in presenza o da remoto
Socio AIAF
Checkbox privacy